Skip to content
  • Italian
  • English
You are here: Home arrow Offshore arrow Protezione catodica
 
Protezione anodi PDF Stampa E-mail

CORRENTI VAGANTI

Le correnti vaganti sono disperse nel terreno da impianti elettrici a corrente continua che usano il terreno come conduttore di ritorno (ferrovie, tranvie, ecc).

In generale, le correnti vaganti sono molto più intense delle correnti dovute ai terreni corrosivi e possono raggiungere valori dell'ordine delle decine di Ampere. Per valutare i danni che possono provocare queste correnti pensiamo ad esempio che una corrente continua di a Ampere, quando passa da un elettrodo di ferro puro ad un elettrolita (terreno, acqua, ecc) consuma teoricamente, in un anno, 9,1 KG di metallo.

 

 

PROTEZIONE PASSIVA ED ATTIVA (O CATODICA)

Poiché le corrosioni si manifestano nelle zone in cui una corrente continua passa dalle tubazioni all'ambiente circostante, è anzitutto necessario isolare le tubazioni con un efficace rivestimento esterno. Sui tubi dotati di rivestimento isolante le corrosioni si concentrano nei punti in cui il rivestimento protettivo manca o è stato lesionato; queste corrosioni non pregiudicano però la resistenza complessiva delle tubazioni che possono essere facilmente riparate (ad esempio, con saldature a riporto).

I rivestimenti devono essere ben aderenti alle tubazioni; le guaine di polietilene usate in alcuni casi per proteggere tubi nudi non possono essere considerate una efficace difesa a lungo termine. La guaina, infatti, può essere lacerata o perforata durante la messa in opera dei tubi e l'assestamento del terreno, per cui le acque di infiltrazione possono portare a contatto dei tubi le sostanze corrosive dei terreni circostanti.

La protezione data dal rivestimento deve essere poi integrata da altre buone regole di progettazione e di posa come il rivestimento delle giunzioni, l'inserzione di giunti isolanti, l'isolamento dei tubi guaina (ad esempio negli attraversamenti stradali e ferroviari), il distanziamento da altre tubazioni o cavi interrati, eccetera (protezione passiva).

La difesa delle corrosioni è completata inviando dal terreno alle tubazioni una corrente maggiore di quella che tende ad uscire (protezione catodica); questa corrente può essere fornita da anodi di magnesio o da alimentatori collegati alla rete di distribuzione dell'energia. Si ricorre normalmente agli alimentatori per tubazioni di notevole lunghezza ed in presenza di correnti vaganti consistenti. Misurando i potenziali elettrici tubo-terra si può controllare il livello di protezione raggiunto e, quindi, l'arresto dei fenomeni corrosivi.

Per le condotte protette catodicamente si possono impiegare quindi gli spessori minimi richiesti dalla resistenza meccanica dei materiali, nel rispetto di coefficienti di sicurezza previsti dalle norme vigenti, senza dover ricorrere a sovraspessori dei tubi, come necessario quando si impiegano altri materiali che non è possibile o conveniente proteggere catodicamente.

Per tubazioni lunghe alcuni chilometri, ben isolate e con una buona conduttanza elettrica longitudinale, il costo della protezione catodica è una percentuale minima che si aggira intorno allo 0,5 - 1% dell'intero investimento.

 

 

News ed Eventi

RINGRAZIAMENTI FIERA OMC 2019 RAVENNA

Vi ringraziamo per la Vostra visita al nostro stand e per l’attenzione ricevuta alla recente fiera OMC 2019 Offshore Mediterranean Conference & Exhibition
Svoltasi a Ravenna nei giorni dal 27 al 29 Marzo 2019. Questa fiera rappresenta per la nostra azienda sempre un importante momento di condivisione di idee e progetti
con i nostri partner e potenziali nuovi clienti, dove abbiamo buona possibilità di presentare la ns vasta gamma di prodotti, lavorazioni e rivestimenti.
 

 

 
IL TUBO IN ACCIAIO AL CARBONIO SALDATO NELLE CONDOTTE SOTTOMARINE

 

PROSEGUE L’IMPEGNO DI RIVECO GENERALSIDER NELLA PROMOZIONE DELL’UTILIZZO DEI TUBI IN ACCIAIO AL CARBONIO NEL SETTORE DELLE CONDOTTE.
VENERDI 15.03.2019 ABBIAMO ORGANIZZATO A BARI PRESSO L’ACQUEDOTTO PUGLIESE, CHE HA MESSO CORTESEMENTE A DISPOSIZIONE LA PROPRIA SALA RIUNIONI DELLA DIREZIONE INGEGNERIA, UN CONVEGNO REATIVO AI TUBI IN ACCIAIO, RIVESTIMENTI ANTICORROSIVI ESTERNI ED INTERNI ED APPESANTIMENTO CEMENTIZIO DI CONDOTTE SOTTOMARINE.
L’INCONTRO E’ STATO RITENUTO MOLTO INTERESSANTE DA TUTTI I PROGETTISTI CHE HANNO PARTECIPATO POICHE’ STATA OCCASIONE DI INTENSO SCAMBIO TECNICO CON LA NOSTRA QUALIFICATA REALTA’ PRODUTTIVA.
RIVECO GENERALSIDER RINGRAZIA TUTTI COLORO CHE HANNO CONTRIBUITO ALLA PERFETTA RIUSCITA DELL’EVENTO E SI RENDE DISPONIBILE A REALIZZARE EVENTI ANALOGHI PRESSO ALTRI ENTI INTERESSATI

 
IMPORTANTE RICONOSCIMENTO

 

Siamo orgogliosi di poter annunciare l’ottenimento di un importante riconoscimento da parte di Cribis Advisor.
La societa’ del gruppo multinazionale Dun & Bradstreet ha concesso a Riveco Generalsider S.p.A. il CRIBIS – PRIME COMPANY.
L’attestato certifica l’impegno quotidiano della nostra azienda nel garantire la massima affidabilità commerciale nei rapporti con i nostri partners.  

 
GIORNATA DI STUDIO “TECNICHE AVANZATE DI CONTRASTO ALLA CORROSIONE DELLE CONDOTTE INTERRATE”

 

RIVECO GENERALSIDER S.p.A. E’ LIETA DI ANNUNCIARE LA PROPRIA PARTECIPAZIONE ALLA GIORNATA DI STUDIO “TECNICHE AVANZATE DI CONTRASTO ALLA CORROSIONE DELLE CONDOTTE INTERRATE” CHE SI TERRA’ A FANO (PU) IL 27 NOVEMBRE 2018.

Per scaricare il PDF del convegno clicca qui .

 
AGGIUDICAZIONE NUOVO CONTRATTO SNAM RETE GAS

La Riveco GeneralSider S.p.A è lieta di annunciare l’aggiudicazione di un nuovo ed importante contratto che prevede la fornitura di circa 145 km di tubazioni per il trasporto di gas ad alta pressione del diametro  4”, 6”, 8” e 12”. L’ente appaltante è la SNAM RETE GAS, società leader in Italia nel trasporto e dispacciamento di gas naturale, di cui la Riveco GeneralSider S.p.A. è uno storico nonché qualificato fornitore sin dagli anni ’80. Questa contratto è il frutto di un costante impegno e di una ininterrotta dedizione nel mantenere standard qualitativi elevati.